Diquattro (DAZN): “L’aggiunta di diritti in nuovi mercati deve essere sostenibile”

L'obiettivo è la redditività del gruppo entro la fine di quest'anno

 
NOVITÀ Su tutti i dispositivi è disponibile la Web App: scaricala e attiva la possibilità di ricevere le notifiche.

Veronica Diquattro, CEO di DAZN per i mercati globali, ha dichiarato a Sport Business che l’azienda sta cercando di espandersi nei suoi mercati principali attraverso investimenti sostenibili nei diritti a livello locale o lanciando servizi direct-to-consumer.

DAZN sta cercando di monetizzare nei suoi mercati principali attraverso prezzi più alti per compensare i costi di investimento nei diritti. Negli ultimi due anni, l’emittente ha accumulato un portafoglio di diritti globali come spina dorsale della sua piattaforma OTT nei mercati “non core”.

La sua offerta OTT globale, lanciata alla fine del 2020, si basa sui diritti di secondo e terzo livello accumulati a livello internazionale. Diquattro ha affermato che qualsiasi investimento in nuovi mercati deve “avere senso dal punto di vista della sostenibilità”.

Nuovi mercati per DAZN: ecco dove si sta guardando

“In generale, ci sono molte opportunità“, ha detto. “Stiamo monitorando costantemente l’andamento dei mercati e quando i diritti si rendono disponibili di volta in volta”.

Brasile, Australia, Nuova Zelanda, Paesi nordici e Polonia sono tra i Paesi al di fuori dei mercati di punta in cui DAZN ha un focus particolare ed è più attiva in termini di marketing. Belgio, Portogallo e Taiwan sono diventati mercati globali “prioritari” grazie all’acquisizione di Eleven Sports, mentre DAZN offre la copertura delle competizioni di club di LaLiga, Serie A e Uefa in Malesia e Singapore grazie a un accordo di distribuzione con beIN Sports.

Secondo Diquattro, la strategia dei diritti è duplice: aggiungere al suo portafoglio di diritti di streaming OTT globali per “catturare un pubblico di nicchia e molto mirato”, e allo stesso tempo acquisire diritti rilevanti a livello locale.

“Se guardiamo per esempio all’Australia e alla Nuova Zelanda, ad esempio, è un mercato un po’ affollato. Lì si tratta di concentrarsi maggiormente sull’espansione del pubblico per i diritti che abbiamo attualmente a disposizione a livello globale. In altri mercati ci sono ulteriori opportunità, in modo da diversificare la nostra presenza e la nostra forza a livello globale”.

Diquattro e i conti finanziari di DAZN

Nel 2021, DAZN ha registrato una perdita operativa di gruppo di 1,36 miliardi di dollari. L’anno scorso i ricavi sono aumentati bruscamente a 2,3 miliardi di dollari e i conti del 2022 dovrebbero mostrare una netta riduzione delle perdite. Si stima che se la performance del quarto trimestre 2022 di DAZN fosse estrapolata su un intero anno finanziario, la perdita operativa della società sarebbe compresa tra i 300 e i 400 milioni di dollari.

Alla domanda su come DAZN possa raggiungere il duplice obiettivo della redditività del gruppo e del potenziamento delle operazioni in alcuni mercati chiave, Diquattro ha risposto: “Il nostro obiettivo in termini di gruppo DAZN è di raggiungere la redditività entro il quarto trimestre del 2023. Siamo sulla strada giusta per raggiungerlo. Questo è dovuto sia all’aumento dell’efficienza che al raggiungimento della redditività nei mercati principali, dove abbiamo investito la maggior parte degli investimenti. Dal mio punto di vista, è anche dovuto all’accelerazione della crescita. In questo momento, in termini di mercati globali, abbiamo una struttura molto più lineare in termini di costi su tutti i mercati, quindi è anche una questione di scalabilità. Ci sono altri investimenti che possiamo fare in quei mercati internazionali, ma a livello di gruppo dobbiamo ancora raggiungere l’obiettivo [finanziario] più grande”

I diritti a livello global di DAZN

DAZN ha acquisito i diritti globali per le seguenti proprietà o canali, nella maggior parte dei casi soggetti ad alcune esclusioni geografiche:

  • Football americano: NFL Game Pass International (accordo di distribuzione, è richiesto un abbonamento supplementare) e A7FL
  • Boxe: Golden Boy Promotions; Matchroom; Prime Fight; Red Owl Boxing; United Boxing Promotions; Wasserman Boxing;
  • eSports: GRID eSports;
  • Sport estremi: Nitro Rallycross; Nitro World Games; RedBull TV; Street League Skateboarding;
  • Calcio: Liga F; Uefa Women’s Champions League;
  • Arti marziali miste: Ansgar Fighting League; Brave CF; Hexagone; King of Kings; MMA Bushido; Muay Thai for Life; Naciones MMA; Oktagon MMA; PFL Superfight PPV;
  • Sport motoristici: Extreme E e FIM Supercross;
  • il canale “Unbeaten”
  • Triathlon con la PTO e Super League Triathlon
  • Wrestling: Impact Wrestling e Prime Time Wrestling

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: fino al 2029, 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata
Tutto lo sport di Sky e la nuova UEFA Champions League è su NOW. Più partite e maggior qualità. 185 partite su 203 a stagione, al netto della partita del mercoledì di Amazon
SKY SPORT: Guarda i Giochi Olimpici di Parigi 2024 su Eurosport, la F1, il Motomondiale e il tennis in esclusiva.

Articoli correlati

Back to top button
Don`t copy text!
notification icon

We want to send you notifications for the newest news and updates.