Si aprono le danze per i diritti non domestici della Premier League dalla stagione 2022/2023

 
NOVITÀ Su tutti i dispositivi è disponibile la Web App: scaricala e attiva la possibilità di ricevere le notifiche.

La Premier League ha aperto le procedure per ricevere offerte per i diritti di trasmissione in oltre 40 paesi europei e dell’Asia centrale dal 2022-23 in poi, per tre o sei stagioni, e rendendo disponibili ulteriori pacchetti live in alcuni dei principali mercati, secondo SportBusiness

Le emittenti e le agenzie per i diritti sono state ora informate dell’inizio di un processo che include 23 diversi “territori di trasmissione” e offre diritti in diretta per tutte le 380 partite a stagione.

Offrendo agli offerenti la possibilità di presentare offerte per il periodo contrattuale più lungo, la Premier League sta replicando la sua strategia nella regione nordica. Essendo entrata sul mercato all’inizio del 2020, ha stipulato un accordo redditizio con Nordic Entertainment (Nent) Group nel suo primo accordo diretto di sei stagioni con un’emittente in Europa.

Le offerte devono essere presentate tra mezzogiorno (BST) e le 14:00 del 24 giugno.

I pacchetti previsti: due distinzioni

SportBusiness sa che un totale di quattro diversi pacchetti di diritti live sono offerti in sette dei territori di trasmissione. Nei restanti 16 territori, che comprendono singoli paesi e anche regioni come Balcani, Paesi baltici o Asia centrale, è disponibile un solo pacchetto live di 380 partite a stagione.

I sette territori in cui saranno offerti quattro pacchetti live sono: Belgio (più Lussemburgo non in esclusiva); Islanda; Paesi Bassi; Polonia; Portogallo; Francia e Monaco (più Andorra, Lussemburgo e Svizzera non in esclusiva); e Spagna (più Andorra non in esclusiva).

Insieme a un pacchetto di diritti live per tutte le 380 partite (“Pacchetto live A“), gli offerenti in questi sette territori possono anche fare offerte per altri tre pacchetti di diritti live.

Il “Pacchetto live B” contiene i diritti per un massimo di 34 partite a stagione, vale a dire una partita del venerdì sera o del sabato per settimana di partita. La partita di sabato in questione non può rientrare tra i calci d’inizio delle 15:00. È inclusa anche una singola partita nel fine settimana finale.

Nel frattempo, il “Pacchetto live C” comprende anche i diritti per un massimo di 34 partite in diretta a stagione. Questi si terranno domenica o lunedì, mentre è ancora inclusa una sola partita finale del fine settimana.

Il “Pacchetto Live D” include i diritti live per le restanti partite, comprese le partite di sabato alle 15:00. Ciò equivale a tra 312 e 314 partite a stagione.

In caso di assegnazione del pacchetto A, non ci sarà assegnazione dei pacchetti B, C o D nel territorio di riferimento.

Vengono inoltre offerti diritti aggiuntivi per le clip digitali, almeno per il primo triennio.

Sia la Germania che l’Italia non sono tra i territori offerti.

Resta inteso che la Premier League non accetterà offerte nel turno di apertura da parte di agenzie per i diritti nei paesi tra i sette territori di trasmissione citati, a meno che l’agenzia in questione non abbia un proprio canale o servizio di streaming OTT per mostrare i diritti. Pertanto, questo sconta le agenzie con l’intenzione di vendere i diritti alle emittenti nel territorio di riferimento.

DAZN: il piano START con il basket, la Nazionale di Volley e altro sport a soli 8,99€ al mese per un anno.
SKY CALCIO: UEFA EURO 2024 e i canali Eurosport (con il Roland Garros e le Olimpiadi) a 14,90 €/mese (offerta fino al 31/5)


Back to top button
Don`t copy text!
notification icon

We want to send you notifications for the newest news and updates.